Lampadine a Led. Sicuri di conoscerle?

Led o non Led?

Assolutamente led. Facciamo un po di storia. Anni fa c’erano solo le lampadina a incandescenza, le alogene, poi quelle tipo neon a risparmio energetico. Oggi le due grandi famiglie che competono tra loro sono le alogene ma a risparmio energetico (-30% rispetto le vecchie alogene) e quelle a led.

A onor del vero inizialmente le lampadine a led non erano capaci di emettere molta luce. Oggi assolutamente si. Ovviamente costano di più, ma a ragion veduta, in quanto hanno una durata infinitamente maggiore delle vecchie lampadine.

L’errore più comune e la vera novità di questo settore, è che cosa dobbiamo leggere per capire quale lampadina ci serve. Una volta c’erano i semplici Watt. Ma i Watt non sono altro che il consumo energetico della lampadina. Quindi una volta compravamo 1 lampadina da 100 Watt e sapevamo cosa compravamo.

Oggi con l’avvento dei led bisogna guardare in modo inequivocabile solo il flusso luminose espresso in Lumen. In teoria oggi potremmo acquistare due lampadine led, che consumano in modo identico i Watt, ma emettono flussi luminosi diversi. Esempio: due lampadine led da 20 Watt, dove però una ha un flusso da 1600 Lumen e l’altra da 1.500 Lumen.

Innanzitutto vi suggeriamo un sito da leggere, dal quale abbiamo attinto forse una delle tabelle più chiare e corrette. https://www.brichome.it/2016/11/18/luce-a-led-quanti-lumen-ecco-la-tabella-comparativa-con-tutti-i-tipi-di-lampadine/

La tabella

I valori delle tabelle sono sempre variabili, in quanto la tecnologia si evolve e migliora le prestazioni, ed è per questo motivo che su internet troverete tabelle con valori diversi. Valori diversi che dipendono anche con quale marca di lampadina si è fatto il test. Perché come detto poco fa, due lampadine uguali come consumo energetico in Watt di due Brand diversi potrebbe fornirci flussi luminosi assai diversi.

Pochi mesi fa infatti per avere 100 Watt sul mercato esistevano solo lampadine led da 20 Watt di consumo. Ultimamente sono uscite invece lampadine da 20 Watt led che però sono capaci di fornirmi una luce equiparabile a quelle ad incandescenza di 150 Watt. Quindi con una migliore performance del 50%.

Ad ogni modo per semplificarvi la vita ricordatevi che quello che una volta veniva considerato lo standard in un ambiente domestico ossia i 100 Watt, oggi deve essere letto in lumen, quindi 100 Watt = 1.600 Lumen

Quindi 1.600 Lumen deve essere il vostro riferimento.

I Watt indicano oggi solo il consumo energetico

Che poi la lampadina consumi per avere i 1.600 Lumen voluti, 15 o 20 Watt questo è un altro discorso. I Watt indicano ciò che consumate a livello energetico sulla bolletta. I lumen misurano perciò il flusso luminoso che la lampadina è capace di emettere.

Consiglio

Non comprate lampadine di una marca qualsiasi. Innanzitutto premiamo i prodotti green e non i soliti prodotti anonimi. Non cercate di risparmiare. Oggi fortunatamente i prezzi delle lampadine led è sceso tantissimo.Se due lampadine a led, entrambe da 20 Watt , ma una costa 15€ e un’altra 5€ un motivo ci sarà. Sicuramente avranno un flusso di luminoso (Lumen) differente.

Ricordatevi che le attuali lampadine tipo Philips, Osram e tante altre, specificano sempre le loro prestazioni, in termini di durata complessiva e di sollecitazione ai cicli di accensione e spegnimento.

Esempio:
25.000 ore di durata e 100.000 cicli di accensione /spegnimento

Oggi quindi possiamo permetterci un flusso luminoso di 2.500 Lumen con un consumo di soli 20 Watt, che più o meno corrisponde a ciò che eravamo abituati a conoscere come ai vecchi 150 Watt. E fidatevi una cucina, una camera o un bagno sembrerà tutta u’altra cosa rispetto prima. I led ormai hanno sostituito anche le vecchie lampadine a risparmio energetico, in quanto poco gradevoli esteticamente e avevano un fastidioso bisogno di tempo per scaldarsi e andare a regime luminoso.

Temperatura delle lampadine

Ultima cosa di cui stare attenti, è la temperatura Kelvin delle lampadine. Cosa sono le temperature delle lampadine? Semplice. Le luci si differenziano in calde e fredde. Le calde consigliate nelle abitazioni, hanno una luce più morbida e avvolgente. Quelle fredde tendono all’azzurro, più fredde insomma.

Ma è una preferenza di gusti. Anche in questo caso ci sono prodotti differenti a seconda del brand scelto.

Secondo voi il sole ha una luce calda o fredda? Tutti direbbero calda, invece corrisponde a circa 5.700° Kelvin.

Ma a parte questa curiosità che vi confonderebbe, sappiate che le luci calde vanno in genere dai 2.700° – 3.300° Kelvin, quelle fredde dai 4.000° Kelvin in su. MIO CONSIGLIO meglio stare intorno al 3.000° Kelvin

Per maggiori informazioni vi raccomando la lettura di questo sito che ha pubblicato questa tabella

https://www.campoelettrico.it/blog/40/luce-calda-fredda-neutra-lampadine-led

Altre informazioni

Ci sarebbe altro da dire sulle lampadine. Ad esempio la CRI ciò l’indice di resa cromatica, ossia la capacità delle lampadine di illuminare correttamente i colori reali. Voi pensavate che tutte le lampadine illuminano lo stesso oggetto e lo stesso colore? Purtroppo no.

Questo dato è difficile lo troviate sulle confezioni eppure sarebbe importante specie se nella vostra abitazione avete dei quadri importanti o avete usato delle pitture decorative di pregio. Una cattiva luce potrebbe fuorviare la reale percezione del colore scelto.

Per le lampadine low cost questo valore non lo trovate mai. Come architetto nel mio lavoro ritengo invece molto importante. Ad ogni modo se lo trovaste se una lampadina ha un CRI pari a 80 è già buono. Su Amazon molti brand riportano questo valore.

Dove comprarle?

Ahimè negli ipermercati o negozi di elettronica trovate solo 5 o 6 tipologie di lampadine. Ma voi non avete idea di quante lampadine diverse vengono prodotte. Il catalogo Philips o Osram ha volumi di centinaia e centinaia di pagine. Quindi avete più scelta se andate online dove potete trovare una scelta più ampia.

Conclusioni

  • Watt per capire quanto consumano e incidono sulla bolletta
  • Lumen per capire quanta luce fanno
  • Temperatura colore indicata con K se le volete fredde o calde
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...